Ventilazione meccanica

Ventilazione meccanica.

La ventilazione meccanica è il ricambio d'aria che avviene grazie all'utilizzo di dispositivi meccanici. La ventilazione meccanica può essere: vuoto, quando crea una pressione negativa in una stanza ventilata; bassa pressione, in cui la velocità del flusso d'aria è di 3 ÷ 9 m/s nei condotti di ventilazione principali e di 3,5 ÷ 11 m/s nelle diramazioni; diesel, in cui la velocità del flusso d'aria è 13 ÷ 30 m/s nei condotti di ventilazione principali e 10 ÷ 24 m/s nelle diramazioni.

La ventilazione meccanica è lo scambio di aria con ventilatori azionati da un motore elettrico. L'aria aspirata o immessa nei locali è condotta attraverso condotti (piatti di latta, plastica, ecc.) dopo la pulizia sui filtri e il riscaldamento in inverno con un riscaldatore. Serrande e saracinesche sono utilizzate per regolare la quantità di aria che scorre nei condotti.

Le ventole insieme all'azionamento causano vibrazioni dell'aria, fognature e strutture edilizie e rumori indesiderati. Ciò viene evitato smorzando i ventilatori e rivestendo la sala macchine con materiali fonoassorbenti e installando speciali silenziatori sui condotti.. In queste sale di esercizi di ristorazione, dove alloggiano le persone, il rumore dei dispositivi di ventilazione non deve superare 50 decibel.

La ventilazione meccanica è divisa in generale e locale.

Ventilazione generale allora applica, quando la fonte di inquinamento non è concentrata in un unico luogo. Il suo scopo è ridurre la concentrazione di tutti gli inquinanti negli ambienti al di sotto del valore limite. Canali con fori (barre) la ventilazione di alimentazione è distribuita in questo modo, che i flussi d'aria coprano l'intera superficie del locale ventilato. In molti casi la ventilazione generale non dà i risultati desiderati, e diffonde persino le sostanze inquinanti in tutta la stanza.

Ventilazione locale usiamo per questo, per prevenire questi effetti indesiderati della ventilazione generale. Il suo scopo è catturare gli inquinanti nocivi nel punto della loro formazione con l'aiuto di ventose. Le cappe sono utilizzate per la ventilazione locale. Le cappe sono più spesso utilizzate in cucina calde sopra i fornelli, pentole e fornelli. Assorbono l'aria umida insieme agli odori indesiderati, e la condensa formatasi sui piani di gronda viene scaricata nella rete fognaria.

Disegno. Schema di ventilazione meccanica locale e generale. 1 - linee di alimentazione dell'aria, 2 - tubi di scarico, 3 - albero di aspirazione dell'aria fresca, 4 - riscaldatori ad aria, 5 fan, 6 - aspirapolvere.

La figura mostra una vista schematica di un sistema di ventilazione combinato, in cui l'aria fresca viene fornita attraverso condotti di ventilazione di aspirazione terminati con griglie, e aspira con cappe collegate ai condotti di ventilazione di scarico (aspirazione).

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.